SCOPRI SE LA TUA BANCA TI DEVE DEI SOLDI.
L'usura bancaria si verifica a fronte di una richiesta i interessi commissioni eccessive rispetto alla tipologia della prestazione e alle dinamiche del mercato. Si parla cioè di usura bancaria quando il tasso applicato dalla banca è superiore ai tassi sogliafissati trimestralmente dal Ministero del Tesoro, in concerto con l'Ufficio Italiano Cambi e la Banca d'Italia, per ogni categoria di finanziamento. Tali categorie vengono a loro volta fissate annualmente.
Per anatocismo si intende la capitalizzazione degli interessi su un capitale, al fine di renderli a loro volta produttivi di altri interessi. Si tratta cioè di generare interessi sugli interessi. Cosa succede in caso di anatocismo? Sostanzialmente il debito delle aziende continua a crescere in modo esponenziale, rendendo all'azienda difficile, se non impossibile, il suo saldo.
Nella prassi bancaria si tende a parlare di interessi “composti”, nel senso che non vengono calcolati solo sul capitale, ma sulla somma tra il capitale e gli interessi già maturati.
L'azienda si trova così a pagare non sono gli interessi pattuiti sul capitale, ma anche degli ulteriori interessi calcolati su quelli già scaduti. È legale tutto ciò? No, ma purtroppo la normativa italiana non ha raggiunto un sufficiente grado di completezza, tant'è che la disciplina si basa ancora sul codice civile del 1942 e, in particolare, sull'art. 1283 c.c. Quest'ultimo di fatto vieta l'anatocismo, dichiarando: “In mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre altri interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza e sempre che si tratti di interessi dovuti per almeno sei mesi”. Ma la presenza di alcune clausole, sebbene non permettano ufficialmente l'anatocismo, non hanno impedito che, nella prassi bancaria, dilagasse questo comportamento eticamente scorretto che va a scapito delle aziende. Tanto più che, mentre l'usura è reato penate, l'anatocismo è considerato illecito civile.
É a partire dalla legge n.108 del 7 Marzo 1996, sulle disposizioni in materia di usura, che la normativa inizia a esprimersi in modo più dettagliato sull'anatocismo e sull'usura bancaria, permettendo finalmente alle aziende di intraprendere iter per il recupero del credito.
Richiedi una pre-analisi gratuita al nostro team di esperti finanziari e scopri se la tua azienda è vittima di anatocismo o usura bancaria. Se la banca deve dei soldi alla tua impresa possiamo offrirti il nostro affiancamento professionale per raggiungere l'obiettivo del recupero crediti tramite una mediazione con il tuo istituto.

 
Top